Seguici sui social!
Home » Creare un business online: ecco i 6 step pratici da seguire e gli errori da evitare!

Creare un business online: ecco i 6 step pratici da seguire e gli errori da evitare!

Nell’articolo di oggi, voglio chiarire una volta per tutte, quali sono gli step per creare un business online, in modo da farti partire nel piede giusto ed evitare i comuni errori che fanno quasi tutti, quando si approcciano a questa attività.

Anzi, voglio proprio partire dagli errori più comuni, in modo da fare un piccolo reset e smontare le convinzioni errate che girano in questo settore.

Ti dirò la verità, proprio come faccio di solito, perché preferisco che le persone rimangano un po’ deluse all’inizio, piuttosto che vendere false speranze.

Sei pronto? Mettiti comodo e iniziamo!

creare un business online
Creare un business online

Come NON creare un business online profittevole

Errore numero 1: abboccare alle promesse ingannevoli di “alcuni guru” che infestano internet

Se bazzichi un po’ su Facebook, ti sarai sicuramente accorto di alcuni annunci pubblicitari e video in cui il guru di turno vuole “svelarti” il segreto per diventare ricco grazie a uno strumento o una metodica da loro promossi.

Tra questi, ho visto che guru che ti promettono di diventare ricco con…

  • …le affiliazioni
  • …gli infoprodotti
  • …il dropshipping
  • …il Self Publishing
  • …il copywriting
  • ….la SEO
  • …Facebook
  • …un Blog

E chi più ne ha più ne metta!

La formula è sempre la stessa, questi personaggi prendono un solo singolo strumento e cercano di convincere il malcapitato di turno che sia la “nuova pietra filosofale” che, se padroneggiata correttamente, ti permetta di diventare ricco.

Ecco, non è che non dicano la verità, infatti si può effettivamente guadagnare bene utilizzando quegli strumenti.

Non lo metto in dubbio, io stesso affermo che con un business model che ha senso e predisposto per essere promosso online, un’offerta attraente, un blog scritto in copy e dei soldi investiti in pubblicità, si può guadagnare bene e potenzialmente diventare molto benestante 🙂

Quello che critico è che questi guru, si dimenticano di dire due cose fondamentali che sono:

  1. Non basta UN solo strumento, ma ce ne vogliono parecchi, tutti assieme perché il meccanismo funzioni. E’ come fare la torta di mele, non basta solo la farina per tirare fuori una buona torta, servono tanti ingredienti “commestibili” per tirare fuori qualcosa di decente. Esempio: puoi essere un drago col copy, ma se la tua offerta è poco appetibile, le vendite saranno basse. Così pure con un blog, devi imparare a realizzarlo, a scrivere in copy e a pubblicizzarlo a dovere!
  2. Non è così facile come sembra e spesso non basta il loro corso per farcela. Loro al fanno veramente troppo facile! Ed è normale che sia così: vogliono farti credere che tu sia a due passi da un tesoro e l’unica cosa che ti separa da esso è il loro corso!

A questo punto, però, voglio spezzare una lancia a loro favore.

Infatti, spesso, questi guru utilizzano le leve che ti ho appena descritto per vendere il loro corso e, passami il termine, entro certi limiti etici, non lo reputo neanche sbagliato.

Nel senso che nel marketing e nella vendita, esiste questo detto:

Sell them what they want, give them what they need.

Ed è quello che fanno: ti vendono quello che stai cercando “diventare ricco senza lavorare o quando sei in vacanza o con le tue passioni” e poi ti ritrovi tra le mani un corso veramente tosto, difficile da applicare, ma fatto veramente bene.

Infatti, spesso, questi corsi sono ottimi e, se ti approcci correttamente, puoi imparare tante cose e ottenere risultati grandiosi 🙂

Ed è qui che entra in gioco l’errore numero 2

Errore numero 2: Comportarsi da pollo!

Diretta conseguenza del primo, è l’errore numero due: comportarsi da pollo.

Non devi mai pensare che creare un business online sia facile.

Anzi, è veramente tosta guadagnare e ricavarci una rendita mensile. Te lo dico per esperienza personale, anch’io come tanti mi sono affacciato a questo mondo nel 2013 e mi sono fatto male.

La delusione è stata forte, ma mi sono rimboccato le maniche e, alla fine, sono riuscito a far funzionare tutto (ci sono voluti 3 anni).

Quindi, non saltare da un business online ad un altro, ma focalizzati su uno solo e arriva all’obiettivo, prima di dedicarti ad altro.

Il tipico comportamento da pollo è saltare da un corso all’altro, facendosi “spennare”, senza concludere nulla.

Prendi un paio di corsi buoni e mettili in pratica. I corsi sono tutti buoni, semplicemente ci vuole tanta esperienza e pratica per far funzionare quello che c’è scritto all’interno.

Non ti arrendere alla prima difficoltà!

Piccola parentesi: Se ti sei comportato “da pollo” in qualche occasione nella vita, non ti preoccupare: ci siamo passati tutti, io per primo!

Anzi, fa parte del processo di crescita, “essere pollo” per un certo periodo di tempo.

Io stesso ho speso migliaia di euro in formazione, prima di fermarmi e capire il concetto che ti ho appena spiegato!

Errore numero 3: partire alla rinfusa, senza rispettare una scaletta di azioni ben precise (che trovi dopo)

Un altro errore comunissimo che vedo fare è “costruire la casa partendo dal tetto“.

Esiste una sequenza di azioni da fare ben precisa, che hanno una conseguenza logica e che non puoi fare alla rinfusa.

Così come per una casa parti dalle fondamenta, anche per creare un business online, devi partire da step ben precisi (che vediamo dopo).

Altrimenti rischi di perdere una marea di tempo e di denaro, perdendo col tempo speranza e arrivando alla conclusione (falsa) che i business online non funzionano…

Errore numero 4: Aspettare e aspettare e aspettare e aspettare…

Un altro tipico errore è studiare e aspettare, senza agire. Racconto sempre l’esempio del mio amico che mi chiese nel 2016 se era una buona idea aprire un blog per promuovere la sua attività.

Io, dopo aver analizzato attentamente il suo business, gli risposi di sì.

Inoltre, aveva anche le giuste competenze, perchè aveva speso centinaia di euro in corsi di formazione sul copywriting!

Oggi (maggio 2020), quel blog ancora non è stato ancora realizzato…

Ok, spero di non averti demotivato!

Fatte le dovute premesse, vediamo ora…

Come creare un business online profittevole: i 4 step da seguire!

Step 1 : Individuare la tua nicchia di mercato.

Una possibile definizione di nicchia di mercato:

Nicchia di mercato: un insieme di persone accomunate da una o più caratteristiche.

Esempio, una nicchia di mercato potrebbe essere i maschi dai 35 ai 50 anni appassionati di body building.

In questo caso le caratteristiche che definiscono la nicchia sono 3: genere (maschio), fascia d’età (35-50 anni) e hobby (body building).

Quindi, prima ancora di realizzare il tuo blog, devi identificare una nicchia ben precisa.

Non tutte le nicchie sono uguali, ma devi rivolgerti solo a nicchie i cui che hanno queste caratteristiche:

  1. I componenti della nicchia sono appassionati e consumano informazioni
  2. La nicchia è sufficientemente definita (esempio: non va bene maschi dai quaranta anni in su perchè troppo generica
  3. La nicchia deve essere delle dimensioni “giuste”, nè troppo grande, nè troppo piccola, in base alle dimensioni del tuo progetto e del tuo budget

La scelta della giusta nicchia non è facile, se hai bisogno di qualche consiglio (o consulenza), clicca qui per accedere alla pagina contatti e raccontami del tuo progetto!

Se sei un imprenditore, è tutto più semplice in quanto non devi ipotizzare nulla: devi mettere insieme le caratteristiche dei tuoi clienti migliori!

Step 2: Costruisci le tue piattaforme di contenuto

La piattaforma di contenuto è il luogo fisico ove inserirai i tuoi contenuti di marketing.

Per esempio un blog è un’ottima piattaforma di contenuto e su questo sito è in vendita un corso per imparare a creare un blog professionale (clicca qui).

Un’altra piattaforma di contenuto può essere la tua pagina Facebook, anche se consiglio di non appoggiarsi solo a Facebook in quanto non hai il pieno controllo dei contenuti che inserisci su Facebook (molto meglio un blog su questo punto di vista).

Step 3: inizia a produrre contenuto che spacca

Girl is surprised while doing shopping in the mall.

Lo step successivo, è iniziare a creare dei contenuti persuasivi che spingono il potenziale cliente all’azione (acquisto, richiesta di contatto, telefonata, ecc…).

I contenuti persuasivi possono essere degli articoli di blog, dei video, dei post su Facebook, delle immagini su instagram, ecc…

L’importante è che quando crei questi contenuti, tu abbia sempre in mente la nicchia a cui scrivi.

Quando comunichi è molto importante il tono di voce e lo stile comunicativo, che deve “risuonare” in modo perfetto con la nicchia che hai selezionato.

Step 4: crea un’offerta irresistibile

Se segui correttamente gli step sopra citati, inizierai ad avere un gruppo di persone che ti seguono e che si fidano di quello che dici.

Devi sempre avere un’offerta per queste persone, perché ricordati sempre che l’obiettivo del tuo lavoro è quello di portare la pagnotta a casa, possibilmente facendo qualcosa che ti piace e ti appassiona.

L’offerta deve essere chiara, ben promossa e soprattutto molto appetibile.

Ci vorrebbe un libro solo su questo punto, ma voglio che tu fissi questo concetto in mente: “devi sempre aver attivo qualche prodotto o servizio in vendita”!

Step 5: investi soldi in promozione

Una volta che hai identificato una nicchia, realizzato i contenuti di marketing e formulato delle offerte, è ora di mostrare al mercato i frutti del tuo lavoro.

Esistono svariati modi per pubblicizzare i tuoi contenuti e le tue offerte, ho scritto un articolo a riguardo (clicca qui); ma se devo consigliarti su due piedi una piattaforma, questa è Facebook.

Fare pubblicità su Facebook costa poco (almeno adesso è così) e ti permette di raggiungere un enorme bacino di potenziali clienti.

Step 6: fatti aiutare da qualcuno che c’è già passato…

Two handsome businessmen are talking and pointing laptop screen while discussing. Business. Technology. Partnership.

Un errore che vedo fare spesso, io compreso, è tendere a fare tutto da soli, senza chiedere consiglio a qualcuno di esperto.

Oppure, chiedere alle persone sbagliate!

Il mio consiglio è quello di chiedere aiuto, consiglio e consulenza alle persone giuste, in modo da capire quali sono gli errori che stai commettendo e se il progetto che hai in mente, ha senso.

Infatti esistono tutta una serie di variabili che ora non vedi, ma che potrebbero distruggere i tuoi piani e mandare a monte il tuo lavoro.

Il modo migliore per testare le tue idee, i tuoi materiali di marketing o le tue offerte è darle in pasto al mercato.

E il mercato sa colpire veramente duro!!!

Una citazione di Mike Tyson che mi piace molto è

“Tutti hanno un piano fino a che non si prendono un pugno in faccia”

Ma è un passo assolutamente necessario ed è l’unico modo per capire se il progetto che hai realizzato aveva senso o era soltanto un sogno.

Creare un business online è dannatamente difficile, ma se ce la fai le soddisfazioni sono enormi

Siamo arrivati in fondo a questo articolo.

Se dovessi ricordarti una sola cosa di questo articolo e dimenticare tutto il resto sarebbe: creare un business online è tosta, ma se ce la fai è una delle soddisfazioni più grandi che puoi avere!

Sei pronto a metterti in gioco?

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su linkedin

Leggi gli ultimi articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ASPETTA!
SCARICA GRATIS IL NUOVO EBOOK INTITOLATO:
Guadagnare con un Blog
Vuoi davvero trasformare il tuo blog in uno strumento di vendita?
Decine di pagine di puro contenuto ti aspettano!